Emini S&P volatilità in aumento. Il nuovo anno comincia con una buona volatilità, però senza trend definito, con ovvia difficoltà nel privilegiare un lato, o l’altro del mercato.

Le occasioni per operazioni intraday non mancano, anzi, la correzione dai massimi sta mettendo in evidenza la qualità dei supporti.

emini_sp_500_supporti_20150114

Il grafico intraday sul future S&P 500 mette in evidenza come il mercato abbia rimbalzato in modo deciso in area 1985 il 6 gennaio e, sullo stesso livello nella data odierna (14 gennaio).

In ogni caso, il primo cluster di supporti è in area 1978, comunque non troppo distante dai livelli attuali e, anche se l’idea di un doppio minimo è forte, non si deve tralasciare la sequenza di massimi e minimi decrescenti, chiaro segnale di un trend al ribasso.

Attualmente la mia idea è per un mercato pronto a continuare la correzione, con volatilità in aumento, da bravo trader mi sono però abituato a cambiare idea molto rapidamente ed ad avere torto molte volte.

Ciao, mi chiamo Marcello Bugnoli e mi occupo di Trading e di tecnologie di Trading dal 2001. La mia passione per il trading mi ha portato a sviluppare la piattaforma TickerExplorer, unica nel suo contesto, per l’analisi dei volumi e del flusso degli ordini su azioni e futures. Tra gli strumenti che sviluppo e conosco a fondo c’è NinjaTrader, piattaforma che utilizzo per la gestione di ordini e posizioni su strumenti futures.

X